Serie A

EuroCup - Finisce con Francoforte l'avventura europea della Fiat

Le assenze di Cusin, McAdoo e Delfino e il ko a partita in corso di Cotton tolgono risorse alla squadra di Brown, che cade al PalaVela.

06.11.2018 22:38

di Fabio Milano e Domenico Marchese 

La matematica rimane l’ultima alleata della Fiat Torino nel percorso in EuroCup dopo il ko rimediato al PalaVela con il Fraport Skyliners Francoforte: la squadra di coach Larry Brown ha perso la sesta partita della campagna europea, la seconda con il generale statunitense alla guida. Difficile giudicare la prova dei torinesi, che oltre ad aver dovuto fare a meno di McAdoo (fuori per un mese e mezzo) e di Delfino, ha visto il suo roster rosicchiato ulteriormente dai ko di Cusin prima del match e di Cotton a partita in corso. Inutile girarci intorno, con o senza Larry Brown una squadra con le rotazioni ridotte all’osso e senza un bagaglio tecnico collettivo accumulato in stagione, reso impossibile dalle tante vicissitudini estive e autunnali, non può che crollare. Così è stato contro una squadra matura come Francoforte, che ha capito fin dal primo periodo di poter vincere senza rompersi il collo: al piano partita dei tedeschi si è anche aggiunto il prezioso tassello, dal punto di vista degli ospiti, del ko di Cotton, il computer di bordo della Fiat. Ad onor del vero nel momento dell’infortunio dell’esterno statunitense gli Skyliners avevano già dato il via alla loro fuga, resa ancora più fluida proprio dal ko dello specialista difensivo di Torino. Con il roster ormai ridotto all’osso e i minuti di esperienza di Anumba e Guaiana, la Fiat si è difesa senza mai impensierire gli avversari, che hanno chiuso 75-85 portando il loro record a 4 vittorie e 2 sconfitte. Le prossime partite europee per Torino saranno importanti per accumulare esperienza, dato che al momento le prospettive non sono delle migliori: in attesa di notizie sulle condizioni di Cotton, Brown dovrà comunque fare a meno di McAdoo, sperando di recuperare Delfino quanto prima. La sconfitta con i tedeschi, alla fine, è il problema minore. 

CRONACA - Match che parte punto a punto, con Torino che priva di un centro di ruolo patisce la maggior fisicità sotto canestro dei tedeschi, ma risponde colpo su colpo (17-14 al 8') grazie alla premiata ditta Jamil Wilson-Tony Carr autrice di 13 punti in due nella prima frazione, che si conclude sul 21-24 per Francoforte. Il parziale di 0-5 apre la seconda frazione con i tedeschi che provano la fuga (26-29 al 14')  e non mollano la presa, giocando con attenzione in difesa e costanza in attacco dove Freudemberg, Heslip e Clark fanno il bello ed il cattivo tempo ed in un amen i tedeschi volano a +10 (30-39 al 17'). Poi, l'infortunio alla caviglia destra di Tekele Cotton (fino a quel momento autore di 2 punti) che lascia il campo sorretto dai compagni e visibilmente dolorante. Sale in cattedra Murphy con 6 punti in fila (20 totali fino a quel momento) e si va così all'intervallo lungo con la Fiat sotto di 13 lunghezze (36-49). La musica, dopo l'intervallo, non cambia anzi per la Fiat è notte fonda e complici le buone percentuali degli Skyliners dal campo, il match sembra essere definitivamente indirizzato in favore dei tedeschi che toccano il massimo vantaggio (42-62 al 25'). C'è spazio anche per il debutto stagionale del diciannovenne Vincenzo Guaiana, guardia ex Trapani. Francoforte però continua a far male, molto male alla Fiat e si va all'ultimo riposo con il tabellone del PalaVela che vede le due squadre, ormai, a distanza abissale: 55-72. Nell'ultima frazione si segna pochissimo in apertura (57-72 al 33’), Torino riesce a riavvicinarsi fino a -12 venendo poi ricacciata indietro dai tedeschi. I gialloblu arrivano al minimo distacco proprio all’ultimo minuto, chiudendo sul 75-85 del 40’ e dicendo ufficiosamente addio all’EuroCup. Delusione a parte, visto che nello sport si gioca sempre per vincere, non un male assoluto per la squadra incerottata ad oggi a disposizione di Larry Brown. 


FIAT TORINO-FRAPORT SKYLINERS FRANCOFORTE 75-85
(21-24, 36-49, 55-72)
TORINO: Wilson 12, Rudd 13, Anumba 5, Carr 18, Guaiana, Poeta 7, Taylor 18, Marrone ne, Murri ne, Cotton 2. All.: Brown. Ass.: Comazzi, Galbiati. 
FRANCOFORTE: Murphy 33, Clarance ne, Bell-Haynes 4, Zeeb, Heslip 15, Clarck 11, Huff, Vargas 5, Freudenberg 7, Trtovac ne, Robertson, Voeller 10. All. Herbert.

Commenti

Cotton: "Stasera vogliamo la prima vittoria europea davanti al nostro pubblico"
"Se qualcosa può andar male, andrà male"