Pagelle

Le pagelle di Torino - Capo d'Orlando

Arianna Spennacchio
30.12.2019 09:46

La Reale Mutua Basket Torino perde al Pala Gianni Asti contro Capo d’Orlando per 81-85 al termine di una partita molto combattuta.

Torino parte decisamente male, ferma sia in attacco che in difesa e subisce l’energia degli avversari; nel secondo tempo rimonta, trovando forza dalla difesa e dalle azioni in velocità. Negli ultimi minuti spreca un +5 e gli avversari tornano a colpire non lasciando più la possibilità di recupero. Tanti piccoli errori, disattenzioni e sfortune che alla fine si pagano.

 

Cappelletti 7: è il regista di questa squadra e ci mette l’anima quando il gioco si fa duro. Speriamo che l’infortunio che ha subito nel finale di partita non sia grave.

Toscano 5.5: prende sfondamenti e prova a metterci energia ma poi esagera e commette 5 falli. Non trova il canestro.

Campani s.v.: soli 4 minuti giocati, reduce da un problema alla caviglia. Anche le mani forse non stanno benissimo.

Alibegovic 5: a lui si chiede molto di più, la squadra ne ha bisogno; 5 punti, tanta confusione e il -4 di valutazione lo dimostra.

Marks 5.5: come al solito gioca solo il primo tempo e poi si spegne. Manca di cattiveria agonistica e di coraggio, per usare un eufemismo. Ha talento ma deve imparare a dimostrarlo nei momenti caldi del match.

Pinkins 7.5: dopo la pessima prova a Biella torna in campo con un’altra faccia e segna 24 punti con 10 rimbalzi.

Diop 8: gioca un secondo tempo di onnipotenza cestistica, cattura tutto ciò che passa sulla sua testa e fa tremare il ferro. Senza di lui non ci sarebbe stata partita. Un maestoso 40 di valutazione con 24 punti e 15 rimbalzi.

Traini 6: corre,ci prova e cerca di caricarsi la squadra sulle spalle quando Cappelletti si fa male. Non segna il canestro che avrebbe potuto cambiare le sorti della partita. Può fare meglio.

Coach Cavina 5: ancora non ci siamo. La squadra fatica a sbloccarsi nel primo tempo e non regge i colpi dell’orlandina dopo aver compiuto la rimonta. Tornano i problemi di tenuta mentale che avevano caratterizzato le sconfitte precedenti. Giocano in 7, segnano in 6 e i giovani sono ormai soprammobili in panchina.

 

Commenti

Le pagelle di Biella - Torino
Per ogni fine c'è un nuovo inizio