Serie A

Contro Darussafaka, la Fiat esce a testa alta: 65-79 nell'ultima al Ruffini

Tra i gialloblù positive le prove di Carr, Cusin e del giovane Anumba

Fabio Milano
18.09.2018 21:59

La nuova Fiat Torino targata Larry Brown saluta il PalaRuffini con un'onorevole sconfitta (65-79) contro i turchi del Darussafaka Istanbul, freschi vincitori nella passata stagione di EuroCup, nella prima uscita stagionale davanti al proprio pubblico in quella che con ogni probabilità sarà l'ultima gara disputata nello storico impianto torinese, per quasi mezzo secolo teatro del basket in città.

Priva di Poeta, di McAdoo, di Okeke ed all'ultimo anche di Stojanovic (probabile problema ad una spalla) ed in attesa dell'arrivo in roster di Jamil Wilson atteso per la fine della settimana, Torino parte bene e nel primo quarto di gioco (che si conclude 20-19 per la Fiat) a mettersi in evidenza è soprattutto il giovane Simon Anumba, autore di alcune giocate interessanti che dimostrano già una buona forma fisica.

Nella seconda frazione di gioco, l'americano Tony Carr si mette in cabina di regìa e serve palloni uno più invitante dell'altro per i compagni, andando al riposo con 12 punti al proprio attivo (3/5 da 2pt. e 2/3 da 3) ma il tabellone del Ruffini all'intervallo lungo recita 33-35 per i turchi.

Alla ripresa del gioco Delfino si dimostra già perfettamente integrato nei meccanismi di squadra, realizzando la tripla che al minuto 24' porta Torino in vantaggio (42-40); ma Darussafaka spinge sull'acceleratore, cambiando l'inerzia della frazione con un paio di tiri pesanti ed in un amen i turchi volano via fino al +10 del minuto 27' (44-54), con la Fiat che all'ultimo riposo è sotto di 6 punti (50-56).

Tekele Cotton e Simon Anumba volano in schiacciata uno dopo l'altro in apertura di ultimo quarto, portando Torino ad una sola lunghezza (55-56), mentre Marco Cusin si conferma uomo di sicura affidabilità, dimostrandosi completamente ristabilito dai guai fisici che lo avevano afflitto nell'ultimo periodo. La gara scorre registra un nuovo, decisivo, allungo di Istanbul (61-73 al 37') con l'inerzia della gara che non cambierà più sino al 65-79 finale.

 

Buone indicazioni comunque per coach Brown, con particolari note di merito per Carr, Anumba e Cusin, con il primo impegno ufficiale della stagione dietro l'angolo (29 e 30 settembre a Brescia, dove sarà in palio la SuperCoppa italiana).

 

FIAT TORINO: Anumba 11, Carr 15, Guaiana 1, Delfino 5, Cusin 4, McAdoo ne, Poeta ne, Taylor 6, Stojanovic ne, Cotton 12, Bowen 6, Demetrio 5.

Commenti

Trofeo Lovari: la Fiat cede 96-77 contro l'Olimpia Milano
PalaRuffini: il nostro posto nel mondo