Serie B

Moncalieri ai Play Out, efficace l'innesto di Bertocchi

Conosciamo meglio il nuovo centro gialloblu

Gigi Ferraris
29.03.2018 23:35

Un sospiro di sollievo per la PMS, dopo la sofferta vittoria a Livorno (67 a 61), a questo punto unica retrocessa direttamente in C, i gialloblu  possono così dedicarsi con tutta la concentrazione possibile ai play out, ma nonostante le zero vittorie degli avversari, la trasferta in terra labronica è stata tutt'altro che una passeggiata. La Libertas decisamente in fase di "fuggi fuggi generale", può però  contare ancora sui 2 totem arrivati in corsa per porre rimedio alla stagione disatrosa, Soloperto e soprattutto il monumento nazionale Roberto Chiacig, 2 arzilli 40enni o quasi (38 il primo, 43 il secondo) di 210 cm... Decisamente un problema per la sottodimensionata compagine moncalierese, o meglio, sottodimesionata sino a qualche settimana fa, fino alla firma di Edoardo Bertocchi (fine febbraio), centro veronese 21 enne, di ben 212 cm. Dal suo arrivo, 2 vittorie e 2 sconfitte, (e una prova individuale  solida  contro i 2 colossi  appena citati, ben 10 rimbalzi in 24 minuti) ruolino più che lusinghiero in riferimento agli standard stagionali di Monca, ma naturalmente  agevolato dal calendario. 

Giocare contro avversari simli è sempre una grande lezione più che un sfida, e come potete vedere dalle  sue statistiche (22 pti e 21 rimbalzi ndr), contro Chiacig ho fatto fatica, mi ha spostato molte  volte di più rispetto a quelle che sono riuscito a spostarlo io, non era la prima volta che lo affrontavo, mi era capitato in amichevole lo scorso anno, inoltre a Ferentino lo scorso anno , ho giocato in squadra con Gigli , bello impegnativo anche lui da gestire, sono certamente esperienze formative e importanti  per un giocatore come me. Alla fine l'abbiamo spuntata  e così come contro Alba, sono contento di aver dato il mio contributo.

 

Conosciamo meglio questo ragazzo umilissimo e dalla dialettica molto forbita, non così frequente tra gli sportivi così giovani..

"Dopo aver imparato a giocare nelle società della  mia città, a 18 anni,  nel 2014, sono passato all'Aquila Trento , dove ho fatto 2 anni importanti, sono riuscito a diplomarmi e ad iscrivermi all'università, grazie al loro programma per  studenti-giocatori,  nel secondo anno ho disputato anche la C silver   con il CUS Trento, nel 2016  ho firmato quindi un contratto ancora in corso con Ferentino, dove  tra l'altro è approdato anche Ianuale (Gian Marco),e quest'anno è arrivato il prestito in B a Giulianova , rapporto interrotto durante il mese di gennaio, neanche 15 giorni fermo e ricevo la telefonata  del mio procuratore, Renzo Vecchiato , che immagino da queste parti sia conosciuto....Mi ha proposto Moncalieri e mi sono subito diretto qui per una settimana scarsa di allenamenti in prova , quindi l'ufficializzazione del prestito  e poi il debutto a Valsesia"

 

Sensazioni positive quelle di "Edo" alla corte di Marco Spanu , dove è giunto per sopperire ad una assenza di centimetri sotto le plance , recentemente aggravata dall'infortunio di Andrea Bianchi, cirostanza che ha fatto diventare necessario, un innesto nel reparto lunghi, e non più solo auspicabile.

"Ero gia stato 2 volte da queste parti, in occasione del trofeo delle regioni nel 2011 e piu recentemente durante le finali nazionali under 19 nel 2015, con Trento, eliminati da Biella come poi anche Moncalieri ricordo,  in entrambe le occasioni non ero però stato al palaEinaudi, essendo dislocato su altri palazzetti.

L'impatto è stato super, sia con  società e compagni, mi stanno dando una grande mano e mi sono inserito bene anche umanamente,  vivo in foresteria con Enihe , Zugno, DaRos e Buffo, e  spesso vengono a trovarci altri compagni, sono davvero a mio agio, non mi dispiacerebbe restare qui, ma in realtà di futuro non abbiamo ancora parlato, il mio cartellino appartiene a Cagliari di A2, che ha rilevato la scorsa estate i diritti sportivi di Ferentino come sapranno tutti.

 

Testa quindi agli imminenti play out, molto probabilmente contro Oleggio, che ha da poco dato il ben servito ad un lungo importante come Canavesi, sperando anche nell'effetto "Einaudi" molto evidente nel derby contro Alba, dove Edoardo ha ben giocato e procurato esultanze importanti sia tra i compagni che tra il pubblico

Aldilà dell'avversario che affronteremo ed in particolare i giocatori che ci troveremo di fronte, sono qui per dare tutto me stesso, e voglio ribadire come sia importante in tal senso l'aiuto dei compagni che non sta certo mancando, quando c'è questa disponibilità reciproca nel venirsi incontro è tutto più facile.

Ricordiamo il trittico toscano che concluderà la regular season PMS, Cecina in casa l'8 aprile allle 21, Empoli fuori e Fiorentina a chiudere,sempre al palaEinaudi, 3 gare del tutto  ostiche, per raggiungere  ( e quindi superare)Alba servirebbe vincerle tutte e contemporanemante che i langaroli non ne vincessero neanche una...

 

 

 

Commenti

L'Auxilium chiamata al riscatto con Pistoia
Galbiati: "Contro Pistoia per alimentare l'obiettivo playoff"