Serie A

Torino torna alla vittoria: al PalaVela contro Trento finisce 86-84

I gialloblù si impongono al termine di un match equilibrato. L'emorragia di sconfitte è interrotta.

Fabio Milano
08.12.2018 22:25

Dopo dieci sconfitte consecutive tra campionato e coppa, Torino finalmente ritrova il sorriso e la vittoria. Al Palavela, contro la Dolomiti Energia Trentino, la Fiat si aggiudica lo scontro fra fanalini di coda del campionato. Finisce 86-84 per i gialloblù, al termine di una gara quasi sempre in equilibrio, che ha visto in Marble (29 punti per l'americano di Trento) il mattatore della serata.

Bene, tra i gialloblù, Wilson e Delfino autori rispettivamente di 18 e 15 punti.

Stasera, “The Legend” coach Larry Brown può tirare un grande sospiro di sollievo: la panchina è salva ed adesso, finalmente, si può tornare a guardare al futuro con un po’ di ottimismo in vista dei prossimi impegni.

Il futuro imminente per i gialloblù si chiama Vilnius, martedì sera al Ruffini in un'EuroCup già finita ormai da tempo per Torino, in attesa del prossimo impegno di campionato (domenica prossima ore 17,30) a Varese.

CRONACA

Torino parte forte sull'asse Cusin-Carr e dopo 3' di gioco i gialloblù provano un primo tentativo di allungo (9-2). Torino, però, si inceppa in attacco ed un parziale di 10-0 per Trento riporta la partita in equilibrio (10-13 al 7'). Si prosegue a corrente alternata, un po' Torino, un po' più Trento ma i gialloblù chiudono comunque in vantaggio la prima frazione (23-15 alla prima sirena).

Ad inizio di seconda frazione, Trento fa fatica a trovare la via del canestro con continuità e, azione dopo azione, la Fiat prende fiducia (30-23 al 15'), con Hobson autore di ottime giocate, Moore in regìa a dettare i tempi delle giocate gialloblù ed un Wilson finalmente tornato a buoni livelli, specie dalla lunga distanza. Trento però inizia a far male dalla distanza, e così il tabellone del PalaVela all'intervallo recita 43-42 per Torino.

Poi, ad un tratto, per i gialloblù si spegne la luce per e in un amen la Dolomiti scappa via (45-51 al 24'). La Fiat si rimette a giocare con pazienza in attacco e maggior attenzione nei giochi difensivi e ritorna a contatto (54-60 al 28'). Marble è incontenibile, con 26 punti a referto e le squadre che vanno all'ultimo riposo a stretto contatto (65-69 al 30').

Torino continua a pasticciare in attacco, e le frecce dalla distanza di Trento fanno male ma Torino ribatte colpo su colpo e non perde contatto prima del rush finale (73-74 al 35'). Delfino e Hobson lottano su ogni pallone, fino alla fine. Ma la palla persa in attacco da Trento a 28” dalla fine sul punteggio di parità (81-81) da una mano enorme alla Fiat, ed alla fine la festa è gialloblù, 86-84.

 

Commenti

Domani sera la sfida contro Trento, la Fiat recupera McAdoo
Le pagelle di Torino vs Trento