Serie A

La Fiat insegue per 40' e cede sul campo di Sassari

Secondo ko in campionato per la squadra gialloblù, che cade in trasferta a Sassari

29.10.2018 00:10

Che sarebbe stata tutta un'altra storia rispetto alla trasferta della scorsa settimana con Reggio Emilia lo si era capito scorrendo il roster di Sassari, osservando la sua lunghezza e la qualità complessiva. Difficilmente però si sarebbe messa in preventivo una sconfitta così rotonda come il 96-82 con cui la squadra di Vincenzo Esposito si è scrollata di dosso in un amen la resistenza della Fiat Torino, sempre in ritardo e sempre a inseguire per tutti i 40' di gioco. Un ko senza attenuanti per la squadra ancora in mano a Galbiati e Comazzi, in attesa che ritorni Larry Brown dalla sua gita ai box dislocati negli Stati Uniti: fin dalla palla a due la Fiat ha inseguito, senza mai prendere il bandolo della matassa in mano ma rispondendo ogni volta alle iniziative del Banco di Sardegna. Ne è uscita una partita in cui Polonara e compagni hanno continuato a colpire forte cercando la fuga decisiva, palesatasi nel corso del terzo periodo nonostante l'opposizione di Tekele Cotton, l'unico in grado di opporre una resistenza quantomeno credibile alle iniziative sassaresi. L'esterno statunitense ha chiuso a quota 22 punti, segnando con percentuali confortanti dall'arco ma non riuscendo a tenere in vita una partita uccisa più che altro dalla scarsa presenza di alternative in attacco per la Fiat. Con Wilson ancora una volta poco incisivo, oltre che rallentato da un problema fisico, e con Delfino costretto a uscire dal campo dopo pochi minuti passati in campo, Torino ha inseguito faticando, non ottenendo i dividendi sperati dal roster ma riuscendo a rimettere a posto i numeri nel finale, specialmente con Rudd che ha chiuso a 19 punti, molti dei quali ininfluenti ai fini del risultato. Di contro la squadra di Esposito ha saputo distribuire le responsabilità offensive tra tutti gli interpreti in campo, da Petteway (16) e Polonara (16) al lungo Cooley, bravo sia in avvicinamento a canestro che lontano dallo stesso, magari in avvicinamento o in movimento, caratteristica più unica che rara per un lungo. Partita sotto tono per Carr, che ha finito con 8 punti  e alcune scelte certamente non entusiasmanti, mentre McAdoo, dopo un inizio incoraggiante, non è riuscito a dare continuità alla sua prova. 
Un ko che non compromette naturalmente nulla nella stagione gialloblù, che ripartirà mercoledì al PalaVela contro l'Unicaja Malaga nel quinto e ultimo appuntamento del girone di andata di EuroCup. 

BANCO DI SARDEGNA SASSARI-FIAT TORINO 96-82
(27-18, 49-42, 72-57)
TORINO: Wilson 6, Rudd 19, Anumba, Carr 8, Guaiana ne, Poeta 7, Delfino, Cusin 5, McAdoo 7,
Taylor 8, Cotton 22, Marrone ne. All. Galbiati. Ass. Comazzi.
SASSARI: Spissu ne, Smith 5, Bamforth 13, Petteway 16, Devecchi, Magro 4, Pierre 7, S.Gentile 6,
Thomas 12, Polonara 16, Diop 2, Cooley 15. All. Esposito.

Commenti

Galbiati: "Sassari squadra di grande talento. Dopo Vilnius arrabbiati con noi stessi"
Le pagelle di Sassari - Torino