Pagelle

Le pagelle e il riassunto di Trieste - Torino

Arianna Spennacchio
28.01.2019 10:55

La sfida molto equilibrata tra Alma Trieste e Fiat Torino si è conclusa con la vittoria all'overtime dei padroni di casa, che lasciano a secco di punti i torinesi per la sesta giornata consecutiva. La squadra di Galbiati sta facendo passi avanti ma senza una solida difesa il rischio è di perdere tutte le partite punto a punto per dettagli in attacco.

Nel primo quarto l'Auxilium fatica a rimbalzo e resta a galla solo grazie alle triple di Portannese, nuovamente in quintetto, con la gara in equilibrio sul 30-27. Nella seconda frazione Torino migliora le sue percentuali ma concede ancora troppo ai padroni di casa e Trieste riesce a chiudere il primo tempo con cinque punti di vantaggio (55-50). Al rientro in campo entrambe le squadre sono agguerrite e segnano con grandi percentuali da dietro l'arco, Torino difende meglio e il botta e risposta tra gli attacchi chiude il terzo quarto in perfetta parità (77-77). Nell’ultimo periodo la Fiat Torino si porta anche sul +4 ma sale in cattedra Cavaliero con una tripla e la scommessa di commettere fallo su Mosley è persa, con l'americano che fa 2 su 2 ai liberi. Sotto di 3 Torino deve ringraziare Moore che segna tre liberi e riporta il punteggio in parità, conducendo le squadre all'overtime. Confusione iniziale e giocatori limitati dai falli riportano Trieste in vantaggio e Torino non riesce a riagguantare la partita sbagliando tre tiri da sotto e mandando in lunetta gli avversari. La gara si chiude sul 115 a 110. Ancora una volta l'extratime si rivela fatale per i gialloblu che restano ultimi in classifica insieme a Pistoia.

Tabellini
Torino
Wilson 7, Anumba ne, Hobson 21, Guaiana ne, Poeta 8, Cusin 6, McAdoo 9, Jaiteh 14, Mittica ne, Portannese 16, Moore 22, Cotton 7; all. Galbiati

Trieste
Coronica ne, Peric 12, Fernandez 8, Wright 22, Strautins, Cavaliero 15, Da Ros 2, Sanders 8, Knox 14, Mosley 13, Cittadini ne, Dragic 21; all. Dalmasson

Pagelle

Moore 7: gli si può chiedere poco di più, segna 22 punti e tiene a galla la squadra quando più serve segnando i liberi che regalano l'overtime.

Cusin 5: ancora una volta non riesce a tenere il ritmo dei centri avversari, in campo è lento e in difesa  patisce terribilmente.

Cotton 5.5: ha chiaramente bisogno di tempo per ritrovare il ritmo di gioco, non fa danni ma nemmeno si mette in luce. La sua difesa è utile, aspettando punti preziosi in attacco.

Wilson 5: qualche buona difesa ma non ha la grinta necessaria in attacco, non si avvicina al ferro nemmeno quando gli avversari sono in bonus e contro Peric con 4 falli. La squadra continua ad aver bisogno di lui ma lui sembra non capirlo.

Portannese 6.5: career high e quattro triple su cinque a segno, parte fortissimo poi qualche palla persa e alcuni falli ingenui che lo costringono in panchina. Finalmente 29 minuti di qualità per lui.

Poeta 6: porta energia in campo e fa ragionare i compagni nei momenti di concitazione.

Mcadoo 5.5: ancora una volta gioca una buona partita in attacco, segnando anche una gran schiacciata che il vecchio Mcadoo avrebbe sicuramente sbagliato, ma non è costante in difesa e si prende un fallo tecnico per proteste che regala di fatto 4 punti agli avversari.

Jaiteh 5.5: tanti buoni minuti in campo per lui e 14 punti segnati ma perde lucidità nel finale, non vede due passaggi di Hobson, sbaglia almeno due rigori da sotto canestro e commette fallo su Mosley che chiude la partita in lunetta.

Hobson 6.5: è il vero assist man della squadra ed è il leader di cui ha bisogno il coach. Gioca 41 minuti, dopo alcuni errori dall'arco si sblocca al momento opportuno e si prende le sue responsabilità. Meno lucido nell'overtime.

Galbiati 5.5: arrivare sempre ad un soffio dalla vittoria fa male, la fortuna non aiuta, ma se si perdono tutte le partite all'overtime c'è un problema. L'attacco gira indubbiamente meglio rispetto ad alcune settimane fa ma c'è ancora moltissimo lavoro da fare sulla difesa.

Commenti

Marco De Benedetto: “Torino, quanti ricordi! E Jamil Wilson sarà decisivo per questa Fiat”
Torino torna a sorridere: al PalaVela finisce 77-58 contro Reggio Emilia.