News

Torino straripa contro Capo d’Orlando: 110-76 al Pala Gianni Asti

Il recupero della quarta giornata vede i gialloblù dominare contro i paladini. Ora nel mirino c'è Bergamo

Veronica Guariso
23.03.2021 14:04

Prosegue ininterrotta la caccia alla vetta della classifica nel girone Verde, per la Reale Mutua Torino: nel recupero della quarta giornata, i gialloblù aggiungono Capo d’Orlando alla lista delle vittime in campionato. Nonostante gli sforzi dei due americano biancoblù Floyd e Johnson, gli uomini di Cavina si impongono sugli avversari per 110-76, avvicinandosi ulteriormente alla capolista Tortona.

Primo possesso della Reale Mutua che, dopo qualche esitazione iniziale, entra bene in partita. La qualità della squadra di casa si fa subito sentire: è Diop con un libero a 2.43 sul cronometro a dare il via ad un parziale di nove lunghezze che Torino mette a segno (15-6). Sul fronte opposto ci pensa Floyd ad interrompere poi il digiuno biancoblù con due tiri dalla lunetta, che non bastano però ad invertire la rotta. Prosegue rapida l’avanzata di Torino, che con una tripla di Clark e un canestro di Campani allo scadere, chiude il primo quarto avanti di 16 (28-12).

La seconda frazione di gioco segue l’andamento della prima. L’Orlandina prova ad invertire la rotta, con i tiri iniziali di Diouf e Floyd, che fanno ben sperare, ma invano. Torino torna sotto in fretta, trovando il +21 trascinato da Clark e Cappelletti (37-16 al 12’). I biancoblù si affidano quindi ad una serie di liberi ed ancora alla qualità di Floyd per sbloccare il risultato. L’ampio distacco creato da una Reale Mutua dilagante è però difficilmente recuperabile (59-36). Con una sentenza da tre punti che corna al meglio il primo tempo, Capitan Alibegovic manda tutti negli spogliatoi: all’intervallo lungo, il tabellone segna un punteggio di 64-39 a favore della formazione di casa.

La musica non cambia negli ultimi due quarti, buoni solo più per le statistiche. Capo d’Orlando tenta di rientrare in partita e sembra riuscirci con un parziale di nove lunghezze nella terza frazione di gioco (72-58), ma davanti ad una Torino così in forma è tutto inutile. Alla sirena finale, il tabellone luminoso del Pala Gianni Asti sorride alla squadra di Cavina, che si aggiudica anche questo match 110-76)

Da segnalare tra le file gialloblù le ottime prove di Diop e Alibegovic rispettivamente con 21 e 17 punti e la splendida tripla del giovane Origlia. Tra i paladini invece spiccano Floyd e Johnson, entrambi con 22 punti.

La Reale Mutua, dopo le due vittorie consecutive contro Milano e Capo d’Orlando, ha già messo nel mirino la prossima avversaria. Il 31 marzo alle ore 19.00 al Pala Gianni Asti arriva Bergamo, per centrare il terzo risultato utile consecutivo ed avvicinarsi alla fine di questa prima fase della regular season nel migliore dei modi.

Commenti

Cavina: "La forza di Capo d'Orlando non sono solo gli americani, verrà a Torino con il coltello tra i denti"
Cavina: “Nelle sfide con Bergamo e Verona cerchiamo segnali per la fase successiva”