Pagelle

Le pagelle di Torino - Sassari

Arianna Spennacchio
11.02.2019 10:01

Con la migliore prestazione stagionale, la Fiat Torino vince contro la Dinamo Sassari, dopo un match senza storia che vede i gialloblu sempre in controllo della gara.

Un'ottima prova corale per i ragazzi di coach Galbiati, dopo una settimana dura che ha però dato i suoi frutti: un apporto positivo di tutti, con percentuali incredibili dall'arco ( un po' meno ai tiri liberi) e una difesa ben più solida del solito.

La pausa del campionato arriva quando l'Auxilium ha ritrovato finalmente fiducia e sarà importante ricominciare con la stessa intensità vista sul campo in questa prova vincente.

 

Moore 8: gioca una partita praticamente perfetta, così come perfetta è la sua prova dall'arco. Al 6/6 da tre si aggiunge una prova difensiva più convincente del solito e tanta grinta.

Cusin 6: per lui 10 minuti di qualità, fa il suo e non sbaglia. Concreto come dovrebbe sempre essere.

Portannese 6: non incide particolarmente ma il suo contributo per la squadra è al di là delle statistiche.

Cotton 7: in attacco forse non è ancora pienamente sufficiente ma per quanto riguarda la difesa è ineccepibile. Solo a vederlo giocare ci si rende conto di quanto la sua assenza sia pesata in questi mesi. Corre, si sbatte, lotta.

Wilson 6,5: stava giocando una buona partita fino a quando per leggerezza commette il secondo fallo antisportivo e deve lasciare il campo. Quando riuscirà ad essere più lucido e meno superficiale saranno giorni rosei per la Fiat.

Poeta 6,5: chiamato in campo quando si deve correre meno e ragionare di più, svolge al meglio il suo compito. Qualche errore ma anche 10 punti a segno e l'assist numero 1000 in carriera a referto.

Hobson 8: se si dovesse scegliere un mvp di questa partita forse sarebbe lui, con 12 punti e soprattutto 10 assist che permettono alla squadra di girare bene come non mai. È il leader di cui Galbiati ha bisogno, con personalità e visione di gioco; se sbaglia un tiro è sempre pronto a rimediare servendo un compagno o recuperando un pallone ed è l'idolo dei tifosi. Fondamentale.

Jaiteh 8: il 32 di valutazione racconta almeno in parte la sua gara. 18 punti, 12 rimbalzi, la rabbia necessaria per portare a casa una vittoria. Sembra strano ma è lo stesso che stava seduto in panchina fino a poco tempo fa, adesso domina nel pitturato. Il giocatore (umile) di cui Torino ha bisogno sotto canestro.

Mcadoo 7,5: disputa la sua migliore prova stagionale, segnando 20 punti che sarebbero potuti essere di più se le sue percentuali ai liberi fossero state migliori. Non perde il sorriso nemmeno quando sbaglia un alley oop già fatto e il suo atteggiamento è assolutamente positivo. Sembra che il coach abbia trovato il suo ruolo e che funzioni alla grande.

Anunba s.v: il coach ammira il suo impegno in palestra e spera di trovargli più spazio sul campo.

Guaiana s.v: segna i primi 2 punti della stagione tra gli applausi del pubblico in festa.

Galbiati 7,5: interpreta perfettamente la gara, sfruttando i problemi avversari, e sprona i suoi a non mollare anche sul +20. Urla, corre e incita i tifosi, che ricambiano con cori per lui. Vittoria meritata.

Commenti

Torino concede il bis: al PalaVela cade anche Sassari (102-83)
Il Festival di Torino