Pagelle

Le pagelle di Torino - Venezia

Arianna Spennacchio
21.01.2019 11:23

La Fiat Torino perde in casa contro la Reyer Venezia dopo un terzo quarto che aveva illuso i tifosi gialloblu: piccoli passi avanti per l'Auxilium che però non sono sufficienti a domare il talento degli avversari negli ultimi minuti di gara.

Il primo tempo assolutamente rivedibile della Fiat ha portato ad una reazione nel terzo periodo ma serve costanza nell'arco dei 40 minuti e una difesa migliore per guadagnarsi due punti contro la seconda forza del campionato (che vanta anche una panchina profondissima).

Si resta al quindicesimo posto in classifica ad 8 punti come Pistoia.

 

Moore 5.5: è un  giocatore troppo importante per la squadra per segnare 9 punti di cui 3 quando è ormai troppo tardi, manca di leadership e con il talento che ha potrebbe dare molto di più.

Cusin 4.5: assolutamente negativa la sua prestazione, inutile sul campo e dannoso con i suoi 4 falli.

Carr 5: è un giocatore che prende fiducia soltanto dai propri canestri e quindi quando segna solo tre punti non è d'aiuto alla squadra. Il talento senza personalità non porta da nessuna parte e ad oggi è il candidato a lasciare il posto a Cotton quando rientrerà.

Portannese 6: qualche errore in difesa e due palle perse ma tanta voglia di lottare che lo porta a far bene; a sorpresa in quintetto, riesce a dimostrare di poter giocare qualche minuto di qualità.

Wilson 6: 8 punti segnati ma una buona difesa, viene limitato dai fischi arbitrali che lo costringono a sedersi in panchina proprio quando sembrava essersi scaldato. Può sempre fare meglio però.

Poeta 5: non riesce a dare la solita carica ai compagni e perde un pallone cercando di alzarlo malamente a Mcadoo; non è la sua partita.

Hobson 6: dopo un inizio faticoso segna punti importanti e regala qualche buon assist, ma si vede che non è comunque in ottima forma. Deve ritrovare la grinta del suo esordio a Torino.

Jaiteh 7: dopo settimane di panchina entra in quintetto ed è il migliore in campo. Grande dimostrazione di carattere, tanta voglia di giocare e di spaccare il mondo con il sorriso sulla faccia: il suo atteggiamento dovrebbe essere d'esempio. 16 punti, 8 rimbalzi e 25 di valutazione.

Mcadoo 5.5: pur non essendo dannoso quanto all'inizio dal campionato, per ogni cosa buona che fa, soprattutto in difesa, arriva poi un errore grossolano in attacco. Non riesce ad essere decisivo quando serve e questa è una grave carenza.

Galbiati 5: non riesce a vincere e per un allenatore, al di là del più o meno buono lavoro settimanale, è tutto quello che conta. Rivedibile la difesa sui tiratori che puniscono sempre la Fiat nei momenti decisivi, deve ripartire dalla reazione del terzo quarto.

Commenti

Quegli applausi per Washington e Mazzola...
Coach Arioli vede la luce in fondo al tunnel della Fiat