Pagelle

Le pagelle di Torino - Latina

Arianna Spennacchio
19.01.2020 12:56

La Reale Mutua Basket Torino vince contro Latina 92-68 e resta in vetta alla classifica del girone ovest.

Dopo un primo quarto dominante dei torinesi, Latina si fa sotto con le giocate di Raucci e il primo tempo si chiude in equilibrio sul 40-37. Dopo l’intervallo però la Reale decide di chiudere la pratica, ingrana la marcia più alta e si vendica della sconfitta del girone di andata, conquistando i due punti con il risultato di 92-68.

 

Diop 7: gioca una buonissima gara, regalandoci anche una giocata spettacolare. Segna 18 punti e poi fa preoccupare tutti sul finale quando esce zoppicando. Pare non sia nulla di grave.

Bushati 6: deve compensare la mancanza di Cappelletti e Traini e non è affatto facile. Gestisce la squadra con calma, senza particolari slanci né colpi di testa. Realizza soli 4 punti ma tiene l’equilibrio in campo.

Alibegovic 7: in campo mette sempre l’anima, sia quando segna 3 triple, sia quando combatte in difesa. 17 punti e 4 assist per lui.

Toscano 6: due triple a segno in 13 minuti, poi i soliti 5 falli per mantenere il primato nella classifica dei giocatori più fallosi dell’A2, ma la sua energia ci piace.

Campani 5: gli viene fischiato qualche fallo dubbio, per il resto il suo tabellino dice zero punti, zero rimbalzi e -7 di valutazione.

Marks 7: gioca in maniera convincente e realizza 18 punti senza mai strafare. Bene così.

Pinkins 8: domina a rimbalzo ed è praticamente perfetto in fase realizzativa. Non molla mai nell’arco dei 35 minuti giocati  e porta a casa un 34 di valutazione.

Ianuale 7: entra con la voglia di dimostrare di poter giocare a questo livello e in quasi 6 minuti è ottimo in difesa e segna una tripla invocata a gran voce dal Pala Gianni Asti. Speriamo possa avere più spazio in futuro e con lui anche gli altri giovani.

Cavina 7: mantiene la testa della classifica, i suoi ragazzi giocano una partita solida e non patiscono troppo la mancanza dei due playmaker. Finalmente fa giocare per più di una manciata di secondi un giovane e la scelta viene ripagata. Questa è la strada da percorrere.

Commenti

Alibegovic: "Contro Latina non vogliamo assolutamente fermarci"
Cavina: "Nelle difficoltà sto apprezzando il lavoro della squadra"