Diamo i Numeri

Diamo i numeri: Fiat Auxilium Torino-Segafredo Virtus Bologna

Il riepilogo statistico definitivo dell'ultimo match dei gialloblu

Filippo Arduino
16.04.2018 17:00

 

37

I minuti in campo di Sasha Vujacic, come quelli della settimana scorsa contro Milano, suo massimo stagionale pareggiato. Minuti tutt’altro che esaltanti quelli dello sloveno che ha tirato 2 su 10 da tre, quella che una volta era la specialità della casa, sostituita quest’anno dal movimento di braccia per ad aizzare il pubblico, ormai suo vero trademark. Troppi minuti in campo possono portare a scelte poco lucide nel finale. E infatti…

APNEA

 

11

I punti di Lawson nel secondo quarto, frazione nella quale in numero 25 bianconero ha dato il “la” alla rimonta dei suoi. 7 punti in fila realizzati contro Pelle, in modalità difensiva “Carmelo Anthony” e 4 contro Mbakwe. Vero dominatore del pitturato, vistosi stoppare da un redivivo Pelle, ha deciso di allontanarsi per stappargli anche una bomba in faccia, giusto per non farsi mancare nulla.

ALL INCLUSIVE

 

 

18

I rimbalzi offensivi dell’Auxilium, secondo risultato stagionale dopo i 19 conquistati contro Cremona. 6 di questi portano la firma di Pelle certamente più a suo agio nelle fasi del gioco che premiano la verticalità; il buon Norvel ha poi piazzato anche 2 stoppate e 2 schiacciate, mettendo in scena la sua migliore imitazione di Keon Clark, ex lungo “a molla” NBA. I blackout difensivi e i frequenti problemi di falli ne consigliano un utilizzo oculato.

TIGRO

 

65

La percentuale da 2 della Virtus. Nel secondo quarto, l’unico vinto dalle V Nere (25-12), la squadra di Ramagli è arrivata addirittura all’83%. L’unico bianconero sotto il 50% al tiro da 2 è stato Umeh. Un’ottima circolazione di palla e conclusioni molto spesso ad alta percentuale o comunque comode, hanno favorito l’ottimo exploit degli ospiti che hanno sopperito alla grande all’assenza di Alessandro Gentile. Tutto il resto l’ha fatto l’Auxilium.

AUTOMATICI

 

5

Gli errori al tiro di Vander Blue; con questi siamo a quota 0 su 17 nelle ultime tre. 5 sono anche canestri dal campo realizzati dal numero 1 gialloblu su 43 tiri (in 7 partite). Rispetto ad altre volte Blue ha fatto vedere un maggiore impegno, soprattutto in difesa; si è anche meritato una vera e propria corsa da parte di coach Galbiati per andarlo a rialzare dopo un tuffo sulla palla vagante; una scena a metà tra il motivante ed il patetico. E’ stato portato a Torino per mettere punti al tabellone e adesso tocca emozionarsi quando fa giocate alla Mason Rocca (con tutto il rispetto).

CONTENTI VOI

Commenti

C Gold - Ciriè dice addio ai play-off: contro Borgomanero la sconfitta decisiva
'Troppo'... Torna Canestro & Fallo