Pagelle

Le pagelle di Torino - Brescia

Arianna Spennacchio
25.03.2019 13:09

L'ennesima sconfitta per la Fiat Torino che tra le mura amiche vede ancora una volta la vittoria scivolare via negli ultimi secondi.

Dopo un inizio strepitoso la squadra torinese permette alla Germani di riavvicinarsi a poco a poco, fino al sorpasso nel terzo quarto quando il gioco dell'Auxilium si blocca e Jordan Hamilton affonda i suoi colpi ( 11 triple su 16 tentativi). La Fiat riesce a recuperare nell'ultima frazione ma le troppe palle perse ed errori banali consegnano la vittoria a Brescia per 89-91.

In serata Reggio Emilia ha battuto Pistoia, in uno scontro fondamentale per la lotta salvezza, e raggiunge in classifica Torino, pur restandone ancora dietro per via degli scontri diretti.

La strada per evitare la retrocessione non è mai stata così in salita.

 

Jaiteh 5,5: un buon inizio gara per lui che riesce a impensierire i centri avversari ma troppi gli errori ai liberi e cattura meno rimbalzi del solito. La squadra ha bisogno di lui in campo ma deve evitare gli errori banali da sotto e migliorare le sue percentuali.

Moore 5,5: segna la tripla che fa sognare il Palavela ma è spesso troppo in ombra e quando non entra in ritmo non riesce a trascinare la squadra.

Hobson 7: molte palle perse, è vero, ma è l'anima di questa squadra. La sua visione di gioco crea spazi per i canestri dei compagni e segna 28 punti con ottime percentuali. Deve soltanto capire quando non esagerare.

Mcadoo 6,5: in campo è sveglio e reattivo, non ha paura di andare a canestro e subisce falli nei momenti importanti.  A volte però è distratto, se lavora sulla costanza può fare ancora meglio di questo 25 di valutazione

Wilson 4: sembra di ascoltare un disco rotto ad ogni partita. Parte in quintetto e sembra dare cenni di vita ma perde spesso il suo uomo in difesa e non attacca mai. Soli 15 minuti in campo, nel secondo tempo Galbiati non può fare affidamento su di lui e Torino è come se ad ogni gara avesse un uomo in meno.

Cotton 7: una delle sue partite migliori, nel primo quarto sembra indemoniato. Nella ripresa è un po' più scarico ma sempre presente in difesa. Sbaglia però la tripla che poteva regalare il vantaggio a Torino negli ultimi secondi.

Poeta 6: è il viceallenatore aggiunto di questa squadra e quando entra in campo nel secondo tempo dà la scossa ai suoi compagni per la rimonta, subisce un fallo in attacco e serve Moore per la tripla più importante della partita. Due palle perse sanguinose però compromettono la sua prestazione.

Cusin 5,5: più vivo del solito, fa il suo senza incidere.

Portannese s.v: soli 4 minuti in campo e non di qualità

Galbiati 5,5: è vittima di una maledizione che non gli permette di vincere, deve trovare una soluzione al più presto.

Commenti

Altra volata amara per la Fiat, Brescia vince al PalaVela 89-91
Un incubo ricorrente