Serie A

La FIAT sbatte contro Reynolds e Markoshvili: 7 KO di fila

Le super prestazioni dei due stranieri di Menetti (53 punti totali) puniscono un'incompiuta Auxilium

Filippo Arduino
23.04.2018 21:44

 

Non bastano tre quarti di  buon livello all’Auxiulium contro Reggio Emilia; uno strepitoso Reynolds ed un Markoshvili infallibile dall’arco condannano Torino alla resa 89-82 e al probabile addio ai playoff.

 

La FIAT, di ritorno dal ritiro di Novarello e finalmente libera dal fantasma Vander Blue, scende a Reggio Emilia per cercare di chiudere a 6 la tremenda striscia di KO consecutivi. La Grissin Bon dal canto suo prova a trovare continuità positiva dopo il bel successo contro la Vanoli nel recupero del 23° turno.

Parte subito forte la squadra di Galbiati con Mbakwe che inaugura le retine con un gioco da tre punti per il primo vantaggio del match. Washington realizza l’11-7 torinese prima del canestro del -2 di Reynolds. Fallo antisportivo molto ingenuo fischiato a Vujacic per una trattenuta al pantaloncino di Reynolds in penetrazione; l’americano ringrazia e riavvicina la Grissin Bon prima del canestro di Chris Wright per il primo vantaggio dei padroni di casa (12-11 a metà del quarto). Markoishvili mette la bomba del +2, ma Boungou Colo risponde subito con la stessa moneta e l’Auxilium torna avanti (16-15 con 4’ sul cronometro). Mbakwe, vera anima dei gialloblu in questo quarto timbra il +4 ospite prima della schiacciata di Reynolds (20-18 FIAT a 3’ dalla prima sirena); i due americani protagonisti assoluti della frazione iniziale. 

 

Tap-in di Pelle per cominciare i secondi 10’ e Torino sul +5 (23-18). Fallo di Della Valle sul tentativo di penetrazione di Jones; il numero 8 non ci sta, eccede con le proteste e si becca il tecnico. Jones dalla lunetta e Pelle con la schiacciata (e annesso poster su Cervi) permettono alla FIAT di allungare sul +7 (27-20 dopo 2’). Altra inchiodata bimane del numero 5 piemontese, questa volta su alley-oop di Poeta; Torino raggiunge il massimo vantaggio a +9 (29-20 a terzo minuto). Reggio Emilia, priva di Julian Wright, subisce molto l’atletismo e la verticalità dei lunghi gialloblu. Terza bomba di serata di Markoishvili che inframezza due bei canestri di Jones a mantenere la FIAT sul +7 (34-27 a 4’ dall’intervallo lungo). Il georgiano in maglia Grissin Bon è una macchina da dietro l’arco e stappa la quarta tripla personale; padroni di casa a -4 (36-32). Buco difensivo di Bongou Colo e White segna da sotto il -2 per Reggio (36-34 con 2’ da giocare); timeout chiamato da coach Galbiati. Ancora Manu Markoishvili da tre (16 punti nella prima metà); quinto sigillo e nuovo vantaggio per la Grissin Bon (36-36 con 1’ sul cronometro del quarto). Due giocate splendide di Poeta ridanno spinta ai torinesi: uno sfondamento subito ed un assist al bacio sulla linea di fondo per Garrett rimettono l’Auxilium sul +3 (40-37) dopo i liberi di Pelle. Garrett croce e delizia per la FIAT in questa fase: prima segna il canestro del +5 e poi si prende il tecnico per proteste concedendo libero e possesso a Reggio Emilia che si riporta a -2 prima della pausa col buzzer di Chris Wright (42-40).

 

Si ricomincia nel segno dei due migliori marcatori del match, Markoishvili da una parte e Mbakwe (due volte) dall’altra; Torino subito sul +4 (46-42). Il break piemontese si allunga a 9-0 coi canestri di Garrett, Boungou Colo e Washington: 53-42 dopo 3’ (massimo vantaggio Auxilium) e timeout per coach Menetti. Antisportivo generoso fischiato a Washington sul tentativo di stoppata a Reynolds; il numero 10 biancorosso, coi liberi e la schiacciata sul possesso conseguente, riporta Reggio Emilia a -7 (55-48 a metà del periodo). Tentativo di risveglio di Amedeo Della Valle: due liberi ed un gioco da tre punti per in nativo di Alba riavvicinano la Grissin Bon a -5 (58-53 a 3’ dall’ultimo intervallo). De Vico riporta i padroni di casa ad un solo possesso di distanza, ma ci pensa un Jones glaciale con il long-two a rimettere 5 punti tra la FIAT e Reggio Emilia (60-55). Altro fallo tecnico del match: questa volta tocca a proprio a Jones; i ragazzi di Menetti tornano a -3 (60-57 con 2’ sul cronometro). Due liberi di uno scatenato Reynolds permettono ai reggiani di riportarsi a -1 (60 59 a 1’30” dall’ultima pausa). Bomba di De Vico dall’angolo e schiacciata con fallo ancora di uno straripante Reynolds (11 punti nella frazione); nuovo vantaggio e allungo Grissin Bon prima dalla sirena di terzo quarto (65-60).

 

Pelle suona la carica gialloblu nei primi possessi della frazione: una schiacciata ed una stoppata riportano Torino ad un possesso di distanza (65-62 dopo 1’). White e Chris Wright colpiscono da tre, Reynolds affonda la schiacciata bimane: parziale di 8-2 Grissin Bon e timeout per coach Galbiati dopo 3’ (72-64). Wright buca agilmente la difesa piemontese ma sbaglia il comodo layup; la difesa dell’Auxilium dorme anche a rimbalzo e Reynolds deposita a canestro il tap-in del +9 (74-65 dopo 4’). Parziale di 5-0 in un battito d’ali per Torino (Boungou Colo e Garrett da tre); coach Menetti corre ai ripari e chiama timeout sul 74-70 con 5’ sul cronometro. James White ed il redivivo Markoshvili stappano due triple pesantissime che valgono il +10 per la Grissin Bon (80-70 a 4’ dalla fine);  Galbiati chiama minuto. Garrett e Washington riportano a -6 la FIAT prima dell’ennesimo canestro di Reynolds che vale il nuovo +8 emiliano (84-76 ad 1’30” dalla sirena conclusiva). La bomba della staffa è, manco a dirlo, di Markoshvili, che colpisce dall’angolo con meno di 1’ da giocare (87-78); sette triple per il georgiano così come sette sono le sconfitte in fila dell’Auxilium alla sirena finale.

Una FIAT molto positiva mantiene la testa del match per tre quarti, ma poi cade sotto i colpi di Reynolds (career high di punti in Italia) e Markoshvili (record di triple in carriera). Auxilium che resta a -4 dall’ultimo slot per i playoff e a -2 da Sassari e Cremona quando mancano tre giornate alla fine.

 

IL TABELLINO DEL MATCH

GRISSIN BON REGGIO EMILIA-FIAT AUXILIUM TORINO 89-82 (18-21, 22-21, 25-18, 24-22)

REGGIO EMILIA: Candi, De Vico 8, Della Valle 10, Llompart, Reynolds 29 (18 rim.), Wright C. 7, Dellosto ne, Cervi 2, Markoishvili 24, White 9. All. Menetti

TORINO: Poeta 2, Jones 8, Vujacic 5, Boungou Colo 7, Pelle 10, Mittica ne, Tourè, Washington 10, Mazzola 4, Garrett 17, Mbakwe 19, Akoua ne. All. Galbiati


 

 

 

Commenti

Fiat, con Reggio vincere potrebbe non bastare
Il cuore di Washington e la grinta di Mbakwe non bastano