News

Torino vola anche in Gara 2: al Pala Gianni Asti finisce 84-56 contro Mantova

I ragazzi di Cavina si portano sul 2-0 nella serie promozione

Veronica Guariso
24.05.2021 20:02

Due su due per la Reale Mutua Basket Torino, che tinge di gialloblù anche Gara 2. Dopo essersi aggiudicati la prima sfida in programma per i quarti del girone argento con un convincente 79-59, gli uomini di Cavina concedono il bis nella seconda sfida casalinga consecutiva contro Staff Mantova. L’assenza del play Penna a causa di un problema alla caviglia non impedisce ai gialloblù di imporsi sugli avversari 84-56.

Torino parte bene, guidata dalla precisione al tiro di Pinkins (10-4 al 6’). I biancorossi provano a restare in scia con Maspero, che con una tripla interrompe il digiuno e riduce la distanza dai gialloblù a sole tre lunghezze (10-7). Ci pensa Jason Clark dalla lunetta a creare il solco temporaneo (15-9 all’8’). Mantova prova ad alzare quindi i ritmi nel finale con Infante (15-13 al 9’), ma ecco che, come un fulmine a ciel sereno, arriva una tripla di Clark allo scadere. Il primo quarto si chiude sul 19-13.

Ad inizio di seconda frazione, Cavina corre ai ripari inserendo Diop per Campani, ma è Pinkins ad interrompere il digiuno gialloblù dalla lunetta (21-19). La sfida è più equilibrata, con Ghersetti che riporta i biancorossi in partita con un tiro da tre (23-22 al 15’). Torino risponde poco dopo con Pinkins, seguito da Clark e Diop, che fanno riprendere margine alla squadra di Cavina (34-24 al 18’). All’intervallo lungo si va con i gialloblù avanti di dodici lunghezze (38-26).

Al rientro dall’intervallo lungo, Mantova prova ad accorciare le distanze, ma non riesce a scendere sotto le dieci lunghezze di distacco (45-34 al 25’). Continua quindi il dominio dei gialloblù, che si fa sempre più imponente, coronato da una tripla di Alibegovic (53-38 al 27’). I biancorossi provano ancora a dire la loro nel finale del terzo quarto, che si chiude però sul 56-43.

Nonostante gli sforzi di Mantova, la rotta resta invariata anche nell’ultimo frangente di gioco. Trascinati da Diop e capitan Alibegovic, gli uomini di Cavina si ritrovano a dover semplicemente gestire l’ampio vantaggio conquistato fino al suono della sirena. I gialloblù vincono 84-56.

Cala il sipario al Pala Gianni Asti, con la partita che è da archiviare per entrambe le squadre. Tra tre giorni c’è infatti Gara 3, la prima sfida in trasferta per gli uomini di Cavina, che affronteranno Mantova giovedì 27 maggio alle ore 19.00 alla Grana Padano Arena. Quello che attende le due formazioni sarà il match spartiacque tra la possibilità di un’eventuale Gara 4 ed il passaggio definitivo del turno per la Reale. Appuntamento a giovedì.

Commenti

Cavina: “Forlì squadra esperta, mi aspetto una gara solida”
Torino-Derthona, per assistere alle gare al Ruffini sarà necessaria la sola autocertificazione