Pagelle

Le pagelle di Milano - Torino

Arianna Spennacchio
04.03.2019 12:46

La partita della Fiat Torino al Forum di Assago è di fatto durata pochissimi minuti, con i padroni di casa capaci di imporsi e spegnere sul nascere ogni speranza torinese a suon di triple. Milano tocca anche il +30 e i giocatori dell'Auxilium riescono a limitare il divario solo nel garbage time.

Milano ha impressionato per la voglia di archiviare immediatamente la pratica, la solidità in difesa e le percentuali fenomenali di tutti i suoi giocatori (Della Valle MVP); Torino ha subito i colpi come un pugile messo alle corde, alzando la testa di tanto in tanto ma senza riuscire a trovare una quadra sia in attacco che in difesa.

La consapevolezza del valore degli avversari rende meno amara la sconfitta ma i problemi di questa squadra sul campo e fuori sono moltissimi ed è necessario lavorare sodo per non andare in contro allo stesso destino la prossima settimana.

 

Jaiteh 7: partendo dalle note positive, non si può ignorare il 34 di valutazione del centro francese. Si impegna, lotta sotto canestro segnando 16 punti e catturando 11 rimbalzi ed è l'unico ad infastidire realmente i milanesi.

Mcadoo 6: dovrebbe imparare ad essere più costante nell'arco dei 40 minuti. Spiazza la difesa segnando due triple e in alcune occasioni cerca di prendersi la squadra sulle spalle ma sbaglia molto, troppo. A differenza di altri mantiene però un atteggiamento positivo.

Hobson 6: tanti errori, specialmente all'inizio, cerca spazi e passaggi spettacolari ma non sempre li trova. Nonostante gli errori però non sventola bandiera bianca, prova a difendere e cerca di gestire la squadra quando Moore si è già arreso.

Poeta 6: il capitano non abbandona la nave che affonda, cerca punti per provare a colmare il divario ma la buona volontà non è abbastanza.

Cotton 5: parte malissimo, sembra poco concentrato e tira due airball, cerca poi di entrare in partita con qualche buona difesa ma riesce a segnare i suoi punti solo quando i giochi sono già chiusi.

Moore 5: i tabellini possono mentire ed è questo il caso. 17 punti, 20 di valutazione ma sul campo è impalpabile e subisce terribilmente gli avversari.

Portannese 5: solo 9 minuti per lui dopo essere entrato ed aver fatto solo errori.

Cusin 5: lento, impreciso, non disputa sicuramente una gara dell'ex memorabile.

Wilson 4: il peggiore in campo per il suo atteggiamento. Non prova nemmeno a fare qualcosa per vincere  o perdere dignitosamente, contro di lui Kuzminskas prima e Fontecchio dopo fanno ciò che vogliono, non attacca ed è invisibile quando è in campo.

Galbiati 5: non si aspettava una Olimpia così agguerrita e questo è il primo dei suoi errori. Non trova soluzioni sia offensive che difensive.

Commenti

Troppa Milano per la Fiat: al Forum l'Armani strapazza la Fiat (110-91)
Overtime ancora fatale alla Fiat: a Brindisi finisce 96-89 per la Happy Casa