Serie A

Fiat Torino: Raduno e Media Day

Arianna Spennacchio
16.08.2018 20:29

Oggi pomeriggio la Fiat Torino Auxilium ha presentato la squadra presso il padiglione Wins, nuovo partner societario che ospiterà gli allenamenti delle giovanili.

Dopo una prima presentazione generale hanno preso la parola il Presidente Antonio Forni, suo figlio Francesco, Massimo Feira e Ferencz Bartocci.

Antonio Forni

"Oggi è come il nostro primo giorno di scuola e come tale provo al tempo stesso gioia e un pizzico d'ansia. Una nuova stagione sta per iniziare e noi come squadra di pallacanestro produciamo spettacolo: non è cinema, non è teatro ma bensì una diretta perenne. Abbiamo grandi novità rispetto all'anno scorso ma anche le altre squadre sono molto cambiate e per questo motivo saranno molti intrecci a determinare l'esito di questo campionato. Noi personalmente siamo soddisfatti del lavoro fatto in estate."

Francesco Forni

"È un onore incredibile lavorare a stretto contatto con Larry Brown. Io insieme a coach Galbiati e Comazzi abbiamo seguito le sue direttive nell'allestire un roster prima di tutto solido in difesa, scegliendo giocatori che possano difendere su più ruoli, come ad esempio Cotton che ne può coprire tre.

Carr è molto giovane ma ha un grande talento, Mcadoo è un campione, Holder lo abbiamo fortemente voluto: è un realizzatore ma passa anche molto bene la palla, ha un' ottima visione di gioco; non sarà facile sostituire un giocatore come Garrett ma pensiamo possa esserne all'altezza.

Se tutti saremo dalla stessa parte potremo far bene e toglierci grandi soddisfazioni."

Massimo Feira

"Siamo in serie A da quattro anni e non siamo più una startup, non abbiamo scuse. Non diamo obiettivi ai nostri giocatori ma lavoriamo giorno per giorno

Stiamo cercando di legarci sempre di più al territorio con alcune patnerships importanti come con WINS per il settore giovanile e Robe di Kappa. "

Ferencz Bartocci

"Sono molto felice ed onorato di essere qui, il giorno del raduno è importante per iniziare a stringere legami e diventare una grande famiglia che lavora insieme ed ha responsabilità nei confronti della città. Ci vuole pazienza, non siamo immuni da errori ma negli occhi di tutti c'è una gran voglia di fare."

Si è parlato anche di obiettivi e del trasferimento al Palavela.

A.F. "Ogni anno l'obiettivo è il massimo, raggiungere i playoff e giocarci la Supercoppa. Non è mai un'obbligazione al risultato ma un impegno costante. Credo potremmo prenderci grandi soddisfazioni ma bisogna anche vedere le altre squadre, parlare adesso sarebbe prematuro e presuntuoso."

M.F. "Nessun cenno al budget ma se dividessimo il campionato in tre fasce  noi potremmo idealmente collocarci a metà. I giocatori sono stati scelti e poi fortunatamente abbiamo trovato accordi favorevoli.

Per vincere c'è sempre bisogno però di ottimismo e fortuna"

A.F. " Per quanto riguarda il trasferimento al Palavela è un atto dovuto: va rispettato il limite minimo di capienza di 5000 posti e inoltre in questa stagione abbiamo sempre superato il limite di capienza del Ruffini imposto per legge,a nostro rischio e pericolo. Quindi nonostante il legame affettivo con il PalaRuffini ci rende felice doverci trasferire al Palavela per eccesso di pubblico: stiamo lavorando per renderlo il più efficiente e caloroso possibile, avvicinando il pubblico al campo e anche per questo motivo abbiamo ritardato la campagna abbonamenti affinchè chi compra il biglietto possa rendersi conto di dove si troverà.

Infine si è parlato dei problemi di spogliatoio dello scorso anno.

A.F. "L'anno scorso i problemi che abbiamo avuto sono stati principalmente problemi di gestione: crediamo che quest'anno andrà sicuramente meglio per la presenza da una parte di un totem come Coach Brown e dall'altra di Soragna che è la persona perfetta per questo ruolo tramite tra società e spogliatoio. Anche i giocatori hanno la testa sulle spalle e per questo motivo siamo ottimisti".

Commenti

UFFICIALE - La Fiat chiude il proprio roster con l'arrivo di Vincenzo Guaiana
VIDEO - Forni: "Brown, un onore che sia con noi. Quest'anno ci divertiremo!"