Pagelle

Le pagelle di Torino - Varese

Arianna Spennacchio
08.04.2019 18:00

Gioco di squadra, buona difesa e ottime percentuali da tre punti: la Fiat Torino vince al Palavela contro la Pallacanestro Varese e guadagna due punti in classifica che sono una boccata d'ossigeno considerata anche la vittoria di Pistoia.

La squadra di Galbiati ha espresso un buon gioco e ha stretto i denti quando gli avversari hanno provato a ribaltare il risultato: senza colpi di testa negli ultimi minuti l'Auxilium è riuscita a controllare la gara e ad ottenere una meritata vittoria.

 

Moore 6,5: parte alla grande, segnando 3 triple in pochi minuti e sembrando davvero in giornata di grazia. Gioca però meno minuti del solito e nel secondo tempo sparisce.

Cotton 6,5: ottima prova difensiva e 11 punti in 33 minuti giocati, segna con più scioltezza i tiri impossibili che i canestri banali.

Jaiteh 5: gioca probabilmente la sua peggiore partita in stagione e il coach gli preferisce Cusin. Palle perse, lunghe dormite in area; l'unica cosa positiva è che la sua prestazione negativa non ha inciso sul risultato finale.

Mcadoo 5,5: non brilla, fa cose buone, come ad esempio le due triple segnate, ma come al solito le alterna con errori evitabili. Evitabile anche la polemica su twitter a fine gara.

Wilson 6: per la prima volta dopo molto tempo la sua prestazione è positiva. Non eccezionale, sia chiaro, ma fa il suo ed ha in campo un atteggiamento positivo, aiuta i compagni soprattutto in difesa e segna un bel canestro allo scadere del secondo quarto.

Hobson 7: forse meriterebbe anche qualcosa in più ma i tre liberi consecutivi sbagliati e uno sfondamento ne influenzano la valutazione. Difende con energia e da dietro l'arco è il pericolo numero uno per gli avversari.

Poeta 6,5: l'anima di questa squadra, gioca più minuti del solito e resta sul parquet a lottare per la vittoria anche quando sembra stremato. Qualche errore al tiro glielo si perdona perchè in difesa è scaltro come pochissimi.

Portannese 7,5: è lui l'MVP di questa partita. Inizia sbagliando due triple consecutive ma non perde la fiducia, continua a difendere come un mastino e nel momento chiave della gara segna un tap-in, colpisce due volte da oltre l'arco e ancora in trance agonistica viene celebrato dai compagni di squadra.

Cusin 6,5: nel momento del bisogno urla presente e nel secondo tempo fa la voce grossa sotto canestro, lotta a rimbalzo e segna i tiri liberi che mettono in sicurezza la partita.

Anunba 6: parte in quintetto, un premio per  l'impegno profuso in tutti gli allenamenti, e non sfigura.

Galbiati 7: a fine partita è emozionatissimo e gioisce finalmente per una meritata vittoria. Sceglie nell'ultimo quarto un quintetto atipico ed ha ragione lui.

Commenti

La Fiat pesca il jolly
La Porta(nnese) del Paradiso