Serie A

La Fiat Torino espugna Reggio Emilia e infila la seconda vittoria

Prova solida e matura per i gialloblu, in vantaggio dal primo all'ultimo minuto trascinati da Carr e Wilson

21.10.2018 23:31

Doveva arrivare una risposta dopo il ko di Kazan ed è prontamente arrivata. La Fiat Torino ha espugnato il PalaBigi  di Reggio Emilia, e già questo basterebbe per considerare compiuta la missione, ma quello che ha fatto sorridere i  tifosi gialloblù è stata la maturità con cui la squadra ha tenuto il campo contro un'avversaria, la Grissin Bon, che ha sofferto e inseguito per tutti i 40' di gioco. Poeta e compagni hanno interpretato la partita da squadra navigata, trovando ogni volta una soluzione diversa e dimostrando semplicemente di essere più forti degli avversari, prendendo subito il controllo del match e mantenendo il vantaggio conquistato fino all'ultimo minuto, chiudendo 85-98 e infilando la seconda vittoria consecutiva. Complimenti ai gialloblu, che hanno avuto un Carr sontuoso, sia per qualità che per quantità, Wilson incisivo e chirurgico dall'arco (57%), McAdoo e Rudd in partita dal primo all'ultimo minuto, anche se per quest'ultimo la sensazione è sempre che debba ancora mostrare il suo reale valore, specialmente nella qualità delle scelte offensive. Carr ha chiuso con 20 punti, segnando alcuni canestri di una pulizia tecnica sorprendente, frustrando ogni volta i tentativi di rientro della Grissin Bon, che ha anche avuto la possibilità di soffiare forte sul collo dei torinesi, sbagliando però tutti i tiri decisivi. Questa è in soldoni la differenza: c'è chi segna i  canestri importanti, e vince, c'è chi li sbaglia e molto spesso non festeggia. Quando hanno sentito riavvicinarsi i reggiani, sia Cotton che Carr e Wilson non hanno sbagliato: le due triple passate nelle mani di Candi, autore comunque di un'ottima partita con 9 assist, si sono spente sul ferro come i sogni di vittoria degli emiliani.
POST KAZAN - La risposta, insomma, è arrivata: dopo il primo quarto oggettivamente orribile di Kazan, considerando sempre la potenza di fuoco dell'Unics, la Fiat ha mostrato solidità  mentale, non barcollando mai durante il percorso e difendendo nei momenti chiave del match. Bene anche Cusin, che ha difeso con coraggio il canestro rendendosi pericoloso anche in attacco, e Poeta, che ha messo le bollicine quando è stato chiamato in causa, rubando palloni e anche falli grazie alla sua splendida esperienza. Due punti che servono per consolidare il percorso fin qui compiuto: se a Vilnius i gialloblù sapranno dare continuità alla prova odierna, al suo ritorno Larry Brown potrebbe avere una sorpresa decisamente positiva.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA-FIAT TORINO 85-98
(19-24, 43-48, 60-69)
REGGIO EMILIA: Cipolla ne, Ledo 18, De Vico 7, Gaspardo 6, Butterfield 20, Candi 4, Cervi 5, Vigori ne, Mussini, Llompart 5, Griffin 9, Elonu 11.
TORINO: Taylor 8, Carr 20 (3/6, 4/7), Wilson 18 (3/5, 4/7), McAdoo 13, Cotton 13, Cusin 8, Poeta 8, Delfino, Guaiana ne, Anumba ne. All. Galbiati. Ass. Comazzi. 

Commenti

Galbiati: "A Reggio Emilia mi aspetto una reazione rabbiosa da parte dei ragazzi"
Le pagelle di Reggio Emilia vs Torino