Serie C

La tripla di Giusto decide il derby: Crocetta in finale, CUS ko

Partita combattuta alla Panetti, decisa dal playmaker moncalierese nel finale. La squadra di Cibrario affronterà Alba in finale

Domenico Latagliata
24.05.2017 23:30

La vince Pippo. Nel senso di Filippo. Giusto, playmaker della Crocetta che, nella gara-2 della semifinale playoff di serie C, si carica i suoi sulle spalle e li trascina in finale. Alla Panetti, i salesiani si impongono infatti sul Cus Torino padrone di casa 66-64, bissando così il successo di sabato scorso e festeggiando l’accesso all’atto conclusivo del campionato. Match tirato dal primo all’ultimo secondo, deciso appunto dal play che Arioli – oggi pilota degli universitari – aveva svezzato ai tempi di Moncalieri: più che i 18 punti finali che ne hanno fatto comunque il miglior realizzatore della serata, Giusto ha avuto il merito di segnare la tripla decisiva da sette metri che, a 16’’ dal termine, ha permesso alla Crocetta di portarsi sul 65-64. Dopo la rimessa, il Cus ha avuto con Chiotti il possesso della possibile vittoria, ma la penetrazione del numero 5 non è andata a buon fine e ancora Giusto (capace di condire la sua prestazione ‘totale’ con 7 assist e 6 rimbalzi) ha poi siglato dalla lunetta il punteggio finale. Applausi a lui, insomma, alla Crocetta e anche al Cus, privo di Di Matteo (lutto familiare) e già senza Stola: gli universitari terminano quindi così la loro stagione, con un po’ di amaro in bocca ma comunque soddisfatti per i progressi mostrati nel corso dell’anno. 

Match equilibrato, si diceva. Con Crocetta costretta a inseguire dopo dieci minuti (24-17) ma poi in rimonta fino al 37-39 di metà gara, grazie a un Francione pressoché implacabile da dietro l’arco (4/6), con Giusto comunque già in doppia cifra e Arese capace di segnare sulla sirena. Gli ospiti sembravano anche poter scappare nel terzo quarto, andando a +9 ma patendo poi il quintetto piccolo voluto da Arioli. Quindi, la volata finale. Con un uomo solo al comando: Filippo ‘Pippo’ Giusto.

CUS TORINO: Chiotti 18, Russano 10, Ripepi 10, Crespi 1, Campanelli 5, Marengo 5, Fantolino, Conti 5, Bianchelli. All. Arioli. 

CROCETTA: Gotti 5, Giusto 18, Ceccarelli 4, Francione 14, Martina 12, Arese 2, Bergese 3, Maccagno 8. All. Cibrario. 

Commenti

La storia di Meo Sacchetti, pronto a sfidare la 'sua' Torino
Maino trascina Alba in finale: la 5 Pari lotta ma cede alla distanza