Serie C

Serie C Gold, la presentazione della seconda giornata di campionato

Altro derby per il Cus che affronta Ciriè, Collegno vola a Fossano mentre per Crocetta e 5 Pari ci sono Bra e Alessandria

Giulia Abbate
13.10.2017 09:00

(foto credit Cus Torino)

Dopo l’esordio della scorsa settimana, con le vittorie di 5 Pari, Collegno e Crocetta e la sconfitta di Ciriè e Cus Torino, le cinque formazioni piemontesi si preparano a scendere sul parquet per il secondo incontro del campionato di Serie C Gold. Ma vediamo in dettaglio il programma di questo secondo turno del girone di andata.

FOSSANO – COLLEGNO BASKET
Dopo l’ottimo esordio casalingo della scorsa settimana con la vittoria nel derby contro il Cus Torino, il Collegno sarà impegnato sabato sera nella trasferta in casa del Fossano reduce, come si diceva poc’anzi, della vittoria a tavolino ai danni della formazione alessandrina de Il Canestro. “Loro hanno vinto la prima a tavolino per 0-20 contro Il Canestro” – spiega infatti coach Leccia – “ma come ho già detto i valori di queste prime partite sono relativi e i risultati non sempre sono veritieri. Le squadre possono cambiare ancora molto, sia sul piano tecnico che su quello tattico. Noi vogliamo giocare senza badare alla partita precedente, giocarle tutte come se fossero la prima di campionato anche se ovviamente arrivare i due punti conquistati ti permettono di giocare con più tranquillità e curare i dettagli. Fortunatamente poi dovremmo recuperare Neumann che non ha giocato la prima contro il Cus”.

CUS TORINO – CIRIÈ
Situazione di parità, almeno per quanto riguarda i risultati della precedente giornata, per Cus e Ciriè, entrambe reduci da una sconfitta. I ragazzi di Porcella, infatti, si sono dovuti arrendere al Collegno e si apprestano ad affrontare il secondo derby consecutivo. A presentare la sfida contro il Ciriè è proprio coach Alessandro Porcella che fa il punto della situazione in casa Cus, soprattutto dal punto di vista medico: “Loro hanno cambiato molto, compreso l’allenatore ma sono riusciti a tenere tre giocatori importanti come Berta, Fiore e Martoglio. Noi invece siamo ancora alle prese con numerosi problemi. Di Berti ha il legamento della caviglia rotto quindi starà fuori per un pochino e anche Riviezzo è scavigliato. Aspettiamo l’ultimo allenamento di oggi per provarlo e vedere se potrà fare almeno qualche minuto. Sicuramente lo porteremo per fare numero poi si vedrà in base alle sue condizioni. In generale” – prosegue Porcella – “dovremo essere bravi a portare la partita su un ritmo alto, farli correre e sfruttare quest’energia sia in fase di attacco che di difesa. Dovremo cercare di trasformare tutto quello che potremo in contropiedi. La situazione non è facile, abbiamo un roster un po’più corto per via degli infortuni. Sabato scorso ha esordito un Under 20 e forse sabato farà il suo esordio anche un altro giovane. Una cosa comunque importante, vogliamo far crescere il nostro settore giovanile”. Situazione non facile, dunque, a cui tuttavia fa eco anche quella di Ciriè che, dopo la difficilissima prova contro il Domodossola dovrà essere brava e determinata a strappare il primo risultato positivo, come spiega coach Cibrario: “Anche loro arrivano da una sconfitta e anche per noi la situazione infortuni continua ad essere particolarmente critica. Non so se recupereremo in tempo qualcuno tra Berta, Savoldelli e Colombano e anche Marchis si è dovuto fermare. Non sarà semplice ma per noi affrontare il Cus o affrontarne un’altra è la stessa cosa. Anche se avrei preferito incontrarla dopo una loro vittoria, avrebbero avuto meno fame. Tutte e due, tuttavia, sappiamo che l’altra arriva da una sconfitta e che potrebbe essere un problema per il campionato. Giocheremo sicuramente entrambe con il coltello tra i denti.

DON BOSCO CROCETTA – ABET BRA
Bra è una delle squadre con il maggior spessore fisico del campionato, hanno giocatori importanti come Francione o Tarditi, sono una buona squadra. Per noi sarà un altro importante banco di prova che ci servirà per tararci a livello tattico e affinare certi automatismi” – spiega coach Arioli in vista della prossima sfida contro il Bra. Il Don Bosco Crocetta è reduce dalla vittoria contro Trecate nella quale ha confermato i pronostici che la vedono una delle favorite del campionato ma l’attenzione dovrà essere alta, come spiega lo stesso Arioli: “Il risultato ovviamente sarà importante soprattutto perché in un campionato a 13 squadre c’è molto meno spazio per recuperare da eventuali errori. Loro arrivano da una vittoria contro Borgomanero e non hanno nulla da perdere, possono giocare senza pressione, dovremo fare massima attenzione”. Contro il Don Bosco Crocetta saranno infatti pochi gli avversari ad avere realmente qualcosa da perdere nel confrontarsi con i salesiani ma il campionato quest’anno sarà non solo lungo ma particolarmente complicato vista la nuova formula. E anche per il Don Bosco Crocetta un eventuale passo falso potrebbe complicare notevolmente la scalata verso la vetta.

5 PARI – ALESSANDRIA
Dopo la vittoria in trasferta, i Draghi della 5 Pari si preparano all’esordio casalingo contro l’Alesandria. Un match importante nel quale i ragazzi di coach Rossin arrivano non senza qualche problema in chiave infortuni. Ed è proprio Daniel Rossin a spiegare la situazione e presentare la sfida contro l’Alesandria: “E' il nostro esordio casalingo. Abbiamo un settore giovanile in evoluzione, per i più giovani venire a vedere il loro possibile punto d'arrivo dev'essere stimolante. Abbiamo bisogno del loro tifo. Sarà di nuovo fondamentale la nostra reazione alle emergenze non sapendo fino all'ultimo in che condizione fisica saranno alcuni nostri giocatori. Probabilmente non ci sarà nemmeno Murta che si è nuovamente scavigliato martedì dopo l'infortunio subito contro Casale. Sarà un miracolo riuscire a recuperarlo ed in ogni caso non sarà al 100%. Giochiamo contro una neo promossa con grandi ambizioni. Hanno un roster importante ed inciderà il loro desiderio di esordire nel campionato. In più hanno riposato nella prima giornata per cui dobbiamo essere bravi a placare la loro fame”.

TRA LE ALTRE
Ad aprire la seconda giornata di questa nuova stagione, sarà l’anticipo tra il Casale, reduce proprio dalla sconfitta contro i Draghi della 5 Pari, e Il Canestro che, a causa di un problema di squalifiche non scontate da parte di uno dei protagonisti della sfida della scorsa settimana contro il Fossano, si è vista addebitare una sconfitta a tavolino per 0-20 in favore, appunto, dei fossanesi. In chiusura, invece, nel posticipo domenicale, il Domodossola esordirà in casa contro Trecate.

IL PROGRAMMA DELLA SECONDA GIORNATA DI CAMPIONATO

Tecpool Casale-Il canestro (Venerdì 13 ore 21)
Fossano-Collegno Basket (Sabato 14 ore 20:30)
Cus Torino-Pallacanestro Ciriè (Sabato 14 ore 20:45)
Don Bosco Crocetta-Abet Bra (Sabato 14 ore 21)
5 Pari Torino-Fortitudo Alessandria (Sabato 14 ore 21)
Basket Rosmini-Basket Club Trecate (Domenica 15 ore 18)

Commenti

La storia di Meo Sacchetti, pronto a sfidare la 'sua' Torino
Moncalieri a Oleggio per il primo derby stagionale